Integrazione delle direttive organizzative per il contrasto alla diffusione del COVID 19. ACCESSO AL PUBBLICO

Nel fare seguito agli indirizzi contenuti nel verbale di riunione dell’ufficio, trasmesso con la nota del 10.3.2020, a seguito di interlocuzione con la Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Siena, avv. Lucia Secchi Taruggi, e d’intesa con il Presidente del Tribunale, sempre nell’ottica, duplice e composita,di fronteggiare il rischio del contagio per svolgimento di attività giudiziaria e di supporto alla stessa, e di contenere gli effetti negativi dell’epidemia sulla prestazione del servizio giustizia, in modo da assicurare che il servizio si svolga con continuità ed efficienza, viene regolamentato l’accesso agli uffici da parte degli avvocati e dell ‘utenza in genere, con le modalità di seguito enunciate.

Si ritiene infatti doveroso riorganizzare il lavoro delle Segreterie in modo da assicurare la continuità dell’attività e di ridurre il rischio di contagio, in conformità alla ratio delle disposizioni contenute nel decreto legge n. 11 dell8 marzo 2020 e al DPCM 8.3.2020, richiamato dal DPCM 9.3.2020, che ha esteso le misure di cui all’art. 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020 all’intero territorio nazionale,.

Pertanto, fermo restando l’invito rivolto agli avvocati di presente istanze o memorie a mezzo PEC, fino alla data del 3.4.2020, gli avvocati e l’utenza qualora abbiano necessità di recarsi presso le Segreterie di questa Procura della Repubblica, cureranno di richiedere un appuntamento a mezzo pec, a seconda della materia da trattare, da inviare ai seguenti numeri:

- Cnr.procura.siena@giustiziacert.it, per istanze generiche o rivolte alle segreterie dei P.M.; – Dibattimento.procura.siena@giustizicert.it, per istanze riferiti a fascicoli per i quali siano state fissate udienza davanti al GUP o al giudice del dibattimento; – Esecuzioni.procura.siena@giustiziacert.it, per la materia dell’esecuzione penale. – Civlle.procura.siena@giustiziacert.it, per gli atti di negoziazione assistita.

Il responsabile della Segreteria cui è diretta l’istanza, comunicherà, stesso mezzo, la data dell’incontro, cosicchè si possano evitare file o comunque assembramenti davanti agli uffici, e nelle stanze possa essere distribuita la presenza degli avvocati e del pubblico, secondo cadenze temporali scaglionate, così da assicurare un afflusso minimale diluito nel tempo.

In ogni caso, l’accesso agli avvocati, pubblico ed alla polizia giudiziaria, con modalità adeguate all’attuale situazione (sena file o assembramenti davanti agli uffici, dove si entrerà una persona per volta) è ammesso nei seguenti orari:
dal lunedi al venerdì dalle ore 10,30 alle ore 12,30;
il sabato dalle ore 9 alle ore 1O.

l colleghi sostituti valuteranno di sospendere ogni atto di indagine che implichi la presenza di terze persone, salvo casi di assoluta indifferibilità. Valuteranno altresì di rinviare, salvi casi di necessità, le riunioni con la polizia giudiziaria delegata alle indagini per le periodiche relazioni sullo sviluppo delle indagini.

Le misure assunte, caratterizzate dalla provvisorietà del momento, sono frutto del confronto e della proficua collaborazione tra uffici e con l’Ordine degli Avvocati locale. Esse sono, per loro natura, integrabili o modificabili a seguito di sopravvenienze o sula base di eventuali proposte.

Si ringrazia per la collaborazione

Siena, li 10.3.2020