Servizio civile regionale: avviso per la selezione di 2.639 giovani da impiegare nei progetti di servizio civile regionale del bando 2018

Servizio civile regionale: avviso per la selezione di 2.639 giovani da impiegare nei progetti di servizio civile regionale del bando 2018 – prima proroga, nella regione Toscana, di cui al decreto dirigenziale 4993/2018, finanziati con risorse FSC 2014/2020, di cui 10 da destinare alla Procura della Repubblica di Siena per la realizzazione del progetto dal titolo “Miglioriamo il servizio Giustizia”.

Con decreto dirigenziale n. 6315 dell’otto aprile 2021 (pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana (BURT) n. 17 – parte III del 28/4/2021 è stato emanato l'avviso per la selezione di 2.639 giovani da impiegare nei progetti di servizio civile regionale finanziati con risorse del FSC 2014-2020, di cui 10 da destinare alla Procura della Repubblica di Siena.

La durata del servizio civile regionale è pari a 12 mesi.

Ai giovani in servizio è corrisposto direttamente dalla Regione Toscana un assegno mensile pari a 433,80 euro.

Il termine finale per la presentazione delle domande è venerdì 28 maggio 2021 ore 14:00.

Requisiti:

Può fare domanda chi, alla data di presentazione della domanda stessa:

• sia regolarmente residente, domiciliato o soggiornante in Toscana;

• abbia un'età compresa fra 18 e 29 anni (ovvero fino al giorno antecedente il compimento del trentesimo anno);

• sia disoccupato, inattivo;

• sia in possesso di idoneità fisica;

• non abbia riportato condanna penale anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo.

I requisitpresei di partecipazione, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti dalla data di presentazione della domanda sino al termine del servizio.

Si può fare domanda qualora si stia frequentando un qualunque corso di studi.

Non può presentare domanda chi:

a) presti o abbia già svolto attività di servizio civile nazionale/universale o regionale in Toscana o in altra regione in qualità di volontario, ovvero chi abbia interrotto il servizio prima della scadenza prevista, ad eccezione di colui che ha cessato il servizio per malattia, secondo quanto previsto dall’art. 11 comma 3 della L.R. 35/2006; non è consentito svolgere contemporaneamente il servizio civile regionale in Toscana ed un altro servizio civile, nazionale o universale;

b) abbia avuto nell’ultimo anno e per almeno 6 mesi, con l’Ente che realizza il progetto, rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ivi compresi stage retribuiti.

Domanda di partecipazione:

La domanda di partecipazione deve essere presentata a partire dalle ore 8:00 del 29 aprile 2021 ed entro e non oltre le ore 14:00 del giorno venerdì 28 maggio 2021 esclusivamente in modalità on line, accedendo al sito: https://servizi.toscana.it/sis/DASC corredata dal curriculum vitae debitamente datato e firmato in forma autografa.

La domanda on line può essere presentata:

1. accedendo al sito di cui al precedente punto, utilizzando la propria carta sanitaria elettronica (CNS - carta nazionale servizi sanitari rilasciata dalla Regione Toscana) munita di apposito PIN, tramite un lettore di smart card; la carta sanitaria elettronica (CNS) deve essere stata preventivamente attivata. Per informazioni su come attivare la carta ed ottenere il relativo PIN consultare il sito: http://www.regione.toscana.it/servizi-online/servizi-sicuri/carta-sanitaria-elettronica.

In caso di accesso al sito per la domanda online con CNS non è necessario allegare copia di un documento di identità;

2. con accesso senza carta sanitaria elettronica (CNS) accedendo al sito di cui al precedente punto, seguendo le istruzioni fornite sul sito medesimo; In questo caso è necessario allegare alla domanda la copia fronte retro di un documento di identità in corso di validità.

Può essere presentata una sola domanda di partecipazione per un solo progetto di servizio civile tra quelli indicati negli allegati A), B), C) al presente avviso; in caso di presentazione di due o più domande sul medesimo avviso il giovane viene escluso dalla partecipazione a tutti i progetti per i quali ha presentato domanda.

PROCEDURE DI VALUTAZIONE DI IDONEITA' DEI GIOVANI

La valutazione di idoneità dei candidati è effettuata da apposita commissione nominata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Siena, che stabilirà tempi e modalità di selezione, dandone comunicazione ai candidati.

La Procura della Repubblica di Siena verifica in capo a ciascun candidato la corretta e completa redazione della domanda, la presentazione della stessa nei termini previsti dal bando, nonché la presenza di tutte le dichiarazioni richieste ai fini del possesso dei requisiti necessari per accedere al presente Avviso e provvede ad escludere i richiedenti che non siano in possesso anche di uno solo di tali requisiti.

Delle eventuali cause di esclusione dalla procedura di valutazione di idoneità è data comunicazione all’interessato a cura dell’ente.

I candidati si attengono alle indicazioni fornite dall’ente medesimo in ordine ai tempi, ai luoghi e alle modalità delle procedure di valutazione di idoneità.

L’ente si atterrà nella valutazione dei giovani ai criteri di cui all’allegato E) al decreto di approvazione del presente avviso, avendo a riferimento l’idoneità del candidato a svolgere le attività previste dal progetto ed il curriculum vitae.

L’ente provvederà a dichiarare “non idonei” i candidati che abbiano ottenuto una valutazione finale inferiore a 36/60.

Entro 45 giorni dalla scadenza del bando la Procura termina le procedure di valutazione e redige la graduatoria in ordine di punteggio decrescente attribuito ai candidati, che sarà pubblicata sul sito istituzionale www.procurasiena.it .

A parità di punteggio prevale il candidato più giovane.

Nella graduatoria sono inseriti tutti i candidati che hanno presentato domanda, compresi i candidati risultati “idonei non selezionati” per mancanza di posti, nonché i candidati risultati “non idonei” e quelli esclusi dalla procedura di valutazione di idoneità.

AVVIO AL SERVIZIO

L'avvio al servizio è stabilito dalla Regione Toscana, che stipula con ciascun giovane un apposito contratto.
I giovani non possono interrompere il servizio prima del completamento del terzo mese. Qualora il servizio venga interrotto prima di tale scadenza, il giovane decade dai benefici previsti dallo specifico progetto.


Si invitano i giovani a prendere visione del Decreto dirigenziale di approvazione n. 6315/2021 e di tutti i relativi allegati:

Link per compilare la domanda online

Istruzioni per la compilazione della domanda online

Decreto dirigenziale n. 6315/2021

Allegato A – Elenco progetti di I categoria

Allegato B - Elenco progetti II categoria

Allegato C - Elenco progetti III categoria

Allegato D - Avviso

Allegato E - Criteri di selezione dei giovani

Allegato F - Scheda di valutazione per l'ammissione al servizio civile regionale (uso esclusivo enti)

Allegato M - Contratto di servizio civile regionale

Per informazioni relative all’avviso di selezione è possibile rivolgersi a: serviziocivile@regione.toscana.it specificando nell’oggetto “Avviso selezione giovani 1° proroga bando 2018” oppure all’Ufficio Giovanisì (info@giovanisi.it numero verde: 800098719)

Per ricevere informazioni sul progetto e sulle selezioni è possibile inviare un’email a: procura.siena@giustizia.it o contattare:

Dott.ssa Annalisa Galeazzi, email: annalisa.galeazzi@giustizia.it – tel. 0577 213607
Dott.ssa Maria Assunta Palazzo, email: maria.palazzo@giustizia.it – tel. 0577 213699

Provincia di Siena
Certificati
Rilascio copie digitali atti

    Il rilascio copie atti in formato digitale è un nuovo servizio che consente agli avvocati, accreditati presso lÂ’ufficio, di ricevere via email in formato PDF la copia degli atti processuali richiesti.

  • Regole generali
Modulistica

In questa sezione si trovano i moduli in uso presso le cancellerie, utili al cittadino ed ai professionisti.

Linee Guida e Direttive